• INTERNATIONAL TRADE - 07.03.2018, Padova, View net Legal & AEREC Distretto Lagunare sul Commercio internazionale e DualUse
    INTERNATIONAL TRADE - 07.03.2018, Padova, View net Legal & AEREC Distretto Lagunare sul Commercio internazionale e DualUse
    Leggi di più...
  • PENALE - Silhouette Donna, 'Molestie on-line'.
    PENALE - Silhouette Donna, 'Molestie on-line'.
    Leggi di più...
  • PENALE - TV7 Match:
    PENALE - TV7 Match: "Banche popolari venete"
    Leggi di più...
  • PRIVACY - Salvatore Frattallone alla Camera dei Deputati il 30.01.2018, la 12a Giornata europea per la privacy
    PRIVACY - Frattallone a MonteCitorio per la 12a Giornata europea 2018 per la privacy
    Leggi di più...
  • PENALE - TV7: Molestie, abusi e violenza di genere
    PENALE - TV7: Molestie, abusi e violenza di genere
    Leggi di più...
  • PENALE - 18.11.2017 Fiesso d'Artico (VE),
    PENALE - 18.11.2017 Fiesso d'Artico (VE), "Lotta al Cyberbullismo".
    Leggi di più...
  • INTERNATIONAL TRADE - San Marino, 25.10.2017:
    INTERNATIONAL TRADE - San Marino, 25.10.2017: "Il Commercio internazionale verso i Paesi con embargo o restrizioni. Dual-Use & Export Compliance".
    Leggi di più...
  • RESPONSABILITÀ SANITARIA StarBene novità visite fiscali riforma Madia
    RESPONSABILITÀ SANITARIA - StarBene, "Come cambiano le visite fiscali?".
    Leggi di più...
  • PENALE - TV7: Ius soli e Riforma Orlando della giustizia
    PENALE - TV7: Ius soli e Riforma Orlando della giustizia
    Leggi di più...
  • SERVICE 'EDUCARE ALLA LEGALITA' - CONTRASTO AL CYBERBULLISMO'
    PENALE - TV7: Lions Club Padova San Pelagio e Carabinieri contro il cyberbullismo
    Leggi di più...
  • INTERNATIONAL TRADE - 23.06.2017, Roma, l'AEREC Academy Day a MonteCitorio. Frattallone:
    INTERNATIONAL TRADE - 23.06.2017, Roma, l'AEREC Academy Day a MonteCitorio. Frattallone: "Il Commercio internazionale verso i Paesi con embargo o restrizioni - Dual-Use & Export Compliance".
    Leggi di più...
  • PRIVACY - Antonello Soro in occasione della presentazione della Relazione 206 del Garante per la protezione dei dati personali, alla Camera dei Deputati.
    PRIVACY - Frattallone a Monte Citorio con il Garante della Privacy e Mattarella
    Leggi di più...
  • privacy facebook donne single Lecco
    PRIVACY - Gente, "A Lecco le donne finiscono in un menu".
    Leggi di più...
  • View net Legal network
    Roma, 25.05.2017 - Conferenza View net Legal - La crisi del rapporto nei nuclei domestici
    Leggi di più...
  • sanità
    MD 'Se il medico finisce su fb? Si può rivalere legalmente'
    Leggi di più...
  • international trade
    International Trade - Export Controls on Dual Use items
    Leggi di più...
  • data protection
    LaStampa.it, "Come cambia la sanità ai tempi di Facebook".
    Leggi di più...
  • SISTEMA PAESE
    Roma 22.03.2017, Seminario “Industria 4.0 - Piano nazionale, investimenti, sviluppo".
    Leggi di più...
  • SISTEMA PAESE
    INTERNAZIONALIZZAZIONE. La promozione internazionale del Sistema Paese: strategie e strumenti.
    Leggi di più...
  • Violenza sulle donne
    TV7 TRIVENETA, 'Donne: come uscire dalla spirale della violenza'.
    Leggi di più...

INTERNATIONAL TRADE - Master in diritto commerciale internazionale

Università degli Studi "La sapienza", Roma


MASTER IN "INTERNATIONAL BUSINESS LAW" 

Ateneo: Università degli Studi "La sapienza"
A./A.: 2014/2015
Facoltà: Economia
Dipartimento: Diritto ed economia delle attività produttive 
Sede del Master: Roma, Via del Castro Laurenziano, 9 – 00161 Roma (ITALY)
Codice del Master: 10575
Livello: Secondo livello
Durata: Annuale
Edizione: XI
Direttore: Ch.mo Prof. Daniele Umberto Santosuosso
Consiglio didattico scientifico: Prof.ssa Anna Rosa Adiutori, Prof.ssa Giuseppina Capaldo, Prof. Alessandro Nigro, Prof. Leonardo Perrone, Prof. Paolo Picone, Prof. Rita Salvi, Prof. Daniele U. Santosuosso, Prof. Daniele Vattermoli. 
Obiettivi formativi: Il Master si propone di realizzare un percorso formativo rivolto a studiosi e professionisti interessati ad una formazione di livello avanzato nel campo del diritto commerciale internazionale e del cosiddetto “Business Law” ed a quanti operano o intendono operare presso studi legali o di consulenza, grandi e medie aziende con rilevanti attività transnazionali, merchant bank, compagnie di assicurazione, organismi internazionali attivi nel settore ed enti pubblici e privati.

Leggi tutto

Stampa Email

PENALE - Omessa restituzione di warranty bond, sequestro e garanzia non fidejussoria all'appaltante.

warranty bondSi può sottoporre a sequestro penale un warranty bond? Nel caso in cui l'appaltatore-debitore denunci l'asserita appropriazione indebita e/o la truffa, querelando il committente che detenga ancora quei titoli in garanzia e paventi di porli all'incasso, può ritenersi l'altruità della cosa nella lettera che l'appaltante ha ricevuto dalla banca, in garanzia dell'adempimento di un'obbligazione (la corretta esecuzione dell'appalto)?
La Cassazione, con la decisione n° 46062/14, ha risposto di no, attesa la peculiare struttura dei warranty (o performance) bond, di cui è stata esclusa la natura di veri e propri titoli di credito. Se il committente dispone delle lettere in cui si incorporano detti warranty bond, che costituiscono senza dubbio una garanzia bancaria nei contratti commerciali, difetta il presupposto dell'altruità dei supporti cartacei rappresentativi della garanzia, dato che essi sono divenuti di proprietà del beneficiario, una volta che li abbia regolarmente ricevuti dall'istituto di credito su incarico del debitore. essi, infatti, realizzano un contratto di garanzia (solitamente funzionale alla corretta esecuzione di un appalto) ma differiscono dalla fideiussione in quanto restano autonomi rispetto al rapporto sottostante (mentre la fidejussione è conforme al principio di accessorietà della garanzia).

Leggi tutto

Stampa Email

INVESTIGAZIONE PRIVATA - Rinnovata l'A.G. del garante privacy, con ritocchi su salute e vita sessuale.

Dal 01.01.2015 e sono a tutto il 2016 l'attività di indagine, civile e penale, di detective privati è stata autorizzata - per quanto attiene alla raccolta di informazioni e al trattamento di dati personali sensibili altrui - dal Garante con la nuova Autorizzazione Generale n° 6/2014, che sostituisce ed integra la precedente (n° 6/2013). Secondo la regola, il trattamento dei dati sensibili è lecito solamente se abbia luogo nel rispetto della legge (D.L.vo n° 196/03, del vigente Codice di deontologia e buona condotta per lo svolgimento di investigazioni difensive (di cui l'Avv. Salvatore Frattallone è stato parte attiva ai lavori della Commissione che ne ha curato la redazione) e delle specifiche prescrizioni indicate nel recentissimo provvedimento che il Garante ha adottato in forza dell'art. 40 del T.U. Privacy, per questa "determinata categoria di titolari". Si tratta, quindi, di una vera e propria fonte di diritto per il trattamento dei dati sensibili, che esenta i relativi destinatari dell'A.G. da richiedere al Garante specifiche richieste di autorizzazione ogni qual volta intendano effettuare trattamenti conformi alle prescrizioni impartite dall'Autorità di Garanzia.

Leggi tutto

Stampa Email

PENALE - Il Giudice di Pace che archivi deve dar conto del contenuto dell'opposizione della P.O.

Tizio, nell'inviare una e-mail a Caio e altri, gli inoltrò allegandola in calce una e-mail proveniente da Sempronio contenente un'offesa che questi aveva rivolto a Caio. Caio sporse querela ex art. 595 C.P., ma il Giudice di Pace, nonostante l'opposizione di Caio, dispose l'archiviazione del procedimento, con Decreto reso de plano, in cui si limitò a condividere la richiesta del Pubblico Ministero, che aveva ritenuto che l'espressione inviata via internet non fosse diffamatoria. Caio ricorse in Cassazione, lamentando la violazione del diritto al contraddittorio sostanziale e la violazione di legge, censurando l'omessa la motivazione circa il contenuto dell'opposizione che aveva presentato unitamente a un elaborato tecnico sulla valenza denigratoria dell'epiteto.  La Suprema Corte, dopo aver rilevato che nella comunicazione telematica era stato rivolto un appellativo offensivo, ha stabilito che il Giudice di Pace non aveva affatto preso in considerazione il contenuto della opposizione della P.O.  Il Giudice di Pace, invero, ove non motivi sul contenuto dell'opposizione, deve comunque esaminarne e dichiararne l'inammissibilità, per dimostrare di averla adeguatamente vagliata. Per la S.C.,infatti, lo snello procedimento che si attua con "l'instaurazione di un contraddittorio meramente cartolare [che] però non esime il Giudice dal dichiarare nell'eventuale provvedimento di archiviazione, l'inammissibilità dell'opposizione, a testimonianza del fatto che la stessa sia stata effettivamente presa in considerazione ". 
Non basta dunque archiviare richiamandosi tout court alle ragioni del P.M.

Leggi tutto

Stampa Email

PRIVACY - Dal Garante le nuove regole per la biometria, dall'autenticazione informatica alla firma elettronica avanzata.

Privacy: nuove regole per impronte digitali e firma grafometrica

Privacy: nuove regole per impronte digitali e firma grafometrica
Niente più verifica preliminare per alcuni usi, ma introdotto l'obbligo di comunicare al Garante le violazioni ai sistemi biometrici

Il Garante per la privacy ha approvato un quadro unitario di misure e accorgimenti di carattere tecnico, organizzativo e procedurale per mantenere alti livelli di sicurezza nell'utilizzo di particolari tipi di dati biometrici, semplificando tuttavia alcuni adempimenti. L'intervento  dell'Autorità si è reso necessario alla luce della crescente diffusione di dispositivi biometrici, anche incorporati in prodotti di largo consumo. Sempre più spesso infatti aziende  e  pubbliche amministrazioni si servono di dati biometrici, come le impronte digitali, la topografia della mano o le caratteristiche della firma autografa,  per  il controllo degli accessi, per l'autenticazione degli utenti (anche su pc e tablet) o per la sottoscrizione di documenti informatici. Nel  provvedimento generale [doc. web n. 3556992] - adottato a seguito di una consultazione pubblica e in corso di pubblicazione sulla G.U. con le allegate Linee guida [doc. web n. 3563006] e un modulo [doc. web n. 3563019] per la comunicazione all'Autorità di violazioni dei sistemi biometrici - il Garante ha individuato alcune tipologie di trattamento che, per le specifiche finalità perseguite, presentano un livello ridotto di rischio e non necessitano più della verifica  preliminare da parte dell'Autorità. La semplificazione riguarderà solo le specifiche tipologie di trattamento che dovranno in ogni caso essere effettuate nel rispetto delle rigorose misure di sicurezza individuate dal Garante, e comunque rispettando i presupposti di legittimità previsti dal Codice privacy, in particolare informando sempre gli interessati sui loro diritti, sugli scopi e le modalità del trattamento:

Leggi tutto

Stampa Email

Altri articoli...

I più letti