Resp. sanitaria

RESP. SANITARIA - StarBene, "Analisi mediche online: le mie sono al sicuro?".

StarBene n° 44 del 17.10.2017 - Articolo dell'Avv. Salvatore Frattallone LL.M.
Analisi mediche online: le mie sono al sicuro?
Ho effettuato dei prelievi e "scaricato" il referto dal portale web del laboratorio d'analisi. Posso controllare se stanno rispettando la mia privacy?
(da StarBene, n° 44 del 17.10.2017, pag. 12

«C'è un sistema molto facile per verificare se il laboratorio d'analisi e diagnostica, in qualità di titolare del trattamento dei tuoi dati personali, sta ottemperando alle norme (sono quelle sulla notificazione: artt. 37, comma 1, lett. b, e 48 del D.L.vo n° 196/03). Infatti,», spiega Salvatore Frattallone, Avvocato LL.M. del Foro di Padova«prima che abbiano inizio i trattamenti di dati sensibili, attinenti cioè allo stato di salute dei pazienti come l'elaborazione dei dati con le scansioni dei referti o la loro messa a disposizione agli utenti per via telematica), il centro analisi deve presentare al Garante una notificazione preventiva. 

Leggi tutto

Stampa Email

RESP. SANITARIA - StarBene, "Un'infermiera troppo frettolosa".

StarBene n° 43 del 10.10.2017 - Articolo dell'Avv. Salvatore Frattallone LL.M.
Un'infermiera troppo frettolosa 
Dovevo togliere il gesso dal braccio, ma un’infermiera mi ha “intercettato” e l’ha fatto lei. Poi, ho scoperto che la frattura non era risolta. Posso chiedere i danni all'ospedale?
(da StarBene, n° 43 del 10.10.2017, pag. 14) 

«Puoi richiedere il risarcimento danni al presidio ospedaliero perché l’infermiera avrebbe dovuto indirizzarti alla visita ortopedica di controllo, senza effettuare la rimozione del gesso», spiega Salvatore Frattallone, Avvocato LL.M. del Foro di Padova. «Durante la visita, lo specialista si sarebbe sicuramente accorto che il braccio era ancora interessato dalla frattura e ti avrebbe quindi prescritto di tenerlo immobilizzato per il tempo necessario,

Leggi tutto

Stampa Email

RESP. SANITARIA - StarBene, "La scelta del medico nei piccoli centri ".

StarBene n° 42 del 03.10.2017 - Articolo dell'Avv. Salvatore Frattallone LL.M.
La scelta del medico nei piccoli centri 
Risiedo in un Comune che, assieme ad altri, appartiene alla stessa Asl. Posso scegliere il medico di base di un altro Comune oppure devo per forza optare per quello dove abito? 
(da Starbene n° 42 del 03.10.2017, pag. 12)
«La scelta del medico di base è legata al territorio di riferimento che, di solito, coincide con quello della Asl di appartenenza», spiega Salvatore Frattallone, Avvocato LL.M. del Foro di Padova«Mentre nei grandi Comuni spesso operano più aziende sanitarie locali - e allora l'ambito territoriale in cui operare la scelta corrisponde a una frazione del medesimo Comune - nel caso in cui la Asl sia ‘pluri-comunale’, il potere di scelta non può restare ristretto al Comune di residenza.

Leggi tutto

Stampa Email

RESP. SANITARIA - StarBene, "Come cambiano le visite fiscali?".

StarBene n° 37 del 29.08.2017 - Articolo dell'Avv. Salvatore Frattallone LL.M.

COME CAMBIANO LE VISITE FISCALI?

Negli ultimi 3 anni sono aumentate dell'11,9% le assenze per malattia nel pubblico impiego. 
Chi si assenta di più? Nel settore pubblico il 57% dei dipendenti è stato malato almeno una volta in un anno, contro il 38% del privato (dati 2015).

(da StarBene n° 37 del 29.08.2017, pag. 10)
>>> Risponde l'Avv. Salvatore Frattallone - Avvocato del Foro di Padova

«Dal 1° Settembre, a controllare le assenze per malattia sarà solo l'Inps, anche per i dipendenti del settore pubblico, e non più le Asl.
Verrà creato un polo unico gestito dall'Istituto di previdenza, nelle cui banche dati affluiranno le migliaia di certificati dei lavoratori di tutti i settori. Obiettivo:

Leggi tutto

Stampa Email

RESP. SANITARIA - StarBene, "L'infermiera mi ha insultata e strattonata".

StarBene n° 36 del 22.08.2017 - Articolo dell'Avv. Salvatore Frattallone LL.M.
L'infermiera mi ha insultata e strattonata

È successo in ospedale, dopo un intervento. L'ha fatto per costringermi (riuscendoci) a mettere il catetere vescicale, dato che avevo bagnato il letto. Vorrei denunciarla...

(da Starbene n° 36 del 22.08.2017, pag. 8)

«Costringere altri a fare, tollerare od omettere qualcosa, usando la violenza o le minacce, è reato. Non è necessaria una vera e propria violenza fisica, né un’esplicita minaccia: bastano comportamenti prepotenti», spiega Salvatore Frattallone, Avvocato LL.M. del Foro di Padova«La Suprema Corte di Cassazione ha stabilito il 30 giugno scorso che

Leggi tutto

Stampa Email

I più letti