Resp. sanitaria

RESPONSABILITÀ SANITARIA - Starbene, "Posso chiedere i danni per la malformazione del feto non diagnosticata?".

Copertina e articolo dell'Avv. Salvatore Frattallone pubblicato su Starbene n° 36 del 29.08.2016

«La grave malformazione da cui è affetta mia figlia era diagnosticabile sin dai primi mesi di gravidanza, ma i medici non se ne sono accorti. Se l’avessi saputo prima, avrei abortito. Posso chiedere i danni?»

(in Starbene, n° 36 del 29.08.2016, Sportello dei diritti del paziente

«Si, perché hai subito un danno da “nascita indesiderata” e puoi citare in giudizio sia il medico che ha seguito la tua gravidanza, sia la struttura sanitaria in cui hai partorito, chiedendo di essere risarcita», risponde Salvatore Frattallone, Avvocato del Foro di Padova. «Il mancato accertamento della grave malformazione della nascitura,

infatti, ti ha impedito di esercitare il tuo diritto ad interrompere la gravidanza, e ha causato importanti danni economici e sanitari, sia a tua figlia sia a voi genitori. Per procedere,però devi dimostrare che, se ti avessero tempestivamente informata sulle anomalie del feto, avresti sicuramente abortito, esibendo delle “prove”: per esempio, dichiarando che ti eri rivolta al medico per un consulto proprio per conoscere lo stato di salute del feto. Oppure dimostrare che avevi manifestato a qualcuno la tua preoccupazione per possibili patologie e che ti eri dichiarata propensa all’eventuale aborto. Al medico e all’ospedale spetta l’onere di provare il contrario. Comunque, devi dimostrare che la patologia di tua figlia avrebbe determinato, con “alta probabilità”, un grave pericolo per la tua salute fisica o psichica: solo in tal caso, infatti, la legge italiana riconosce il diritto all’aborto terapeutico»

 

 

Tags: Padova, commissione pari opportunità regione veneto, ocse, termine, medico specializzando, colpa per assunzione, dato sensibile, Monte Titano, Marina Gorka, oscuramento dei siti Web, menzogna, modulo, indagato, Protocollo sulla attivazione di servizi alternativi all'accesso fisico alle Cancellerie' 29.03.2021

Print Email

I più letti